26/07/2010

Un nuovo articolo appena pubblicato sulla rivista scientifica "Annals of nutrition & metabolism" affronta la questione dell'alimentazione vegan in ambito lavorativo, con risultati molto incoraggianti.

Riportiamo qui la traduzione in italiano dell'abstract.

Un programma di nutrizione vegan applicato in ambito lavorativo risulta ben accetto e migliora sia la qualità della vita dal punto di vista della salute che la produttività sul lavoro.

Autori: Katcher HI, Ferdowsian HR, Hoover VJ, Cohen JL, Barnard ND.
Washington Center for Clinical Research, The George Washington University School of Medicine, Washington, D.C., USA.

Background/obiettivi: Le diete vegetariane e vegan sono efficaci nella prevenzione e nel trattamento di svariate malattie croniche. Tuttavia, la loro accettabilità al di fuori dei trial clinici non è mai stata studiata in modo estensivo. Lo scopo di questo studio è stato di determinare l'accettabilità di un programma di nutrizione vegan applicato all'ambito lavorativo e i suoi effetti sulla qualità della vita dal punto di vista della salute e della produttività sul lavoro.

Metodi: i dipendenti di una grande azienda di assicurazioni con un indice di massa corporea maggiore o uguale a 25 kg/m(2) e/o una precedente diagnosi di diabete di tipo 2, sono stati divisi in due gruppi; un gruppo ha ricevuto istruzioni per seguire una dieta vegan a basso contenuto di grassi (numero delle persone: 68), un altro gruppo non ha ricevuto alcuna particolare istruzione (numero delle persone del secondo gruppo: 45), per 22 settimane.

Risultati: il gruppo vegan ha riportato miglioramenti statisticamente significativi per quanto riguarda la salute generale (p = 0.002), il rendimento fisico (p = 0.001), la salute mentale (p = 0.03), la vitalità (p = 0.004), e la soddisfazione generale per la dieta seguita (p < 0.001), rispetto al gruppo di controllo.
Il gruppo vegan ha inoltre riportato minori costi per l'alimentazione (p = 0.003) e una maggior difficoltà a trovare cibo adeguato nei pranzi e cene fuori casa (p = 0.04).
Il gruppo vegan ha evidenziato un decremento del 40-46% nelle difficoltà di rendimento legate a problemi di salute sia a livello lavorativo (p = 0.03) che nella vita extra-lavorativa (p = 0.004).

Conclusioni: Un programma di nutrizione vegan applicato all'ambiente di lavoro risulta ben accetto e può essere utilizzato dai datori di lavoro per migliorare la salute, la qualità della vita e la produttività lavorativa dei dipendenti.

Fonte:
Katcher HI, Ferdowsian HR, Hoover VJ, Cohen JL, Barnard ND. A worksite vegan nutrition program is well-accepted and improves health-related quality of life and work productivity., Ann Nutr Metab. 2010;56(4):245-52. Epub 2010 Apr 14.