Per il supporto dell'attività fisica di allenamento e per l'agonismo è fondamentale la scelta di una dieta appropriata, che soddisfi l'elevato fabbisogno energetico e risponda alle esigenze necessarie per le funzioni vitali, per i processi di termoregolazione, la compensazione delle perdite (sudore, urina, ecc.) e il turnover dei tessuti.

I carboidrati costituiscono il carburante di eccellenza, utilizzato dal tessuto muscolare durante l'esercizio fisico intenso e prolungato. In assenza di un adeguato apporto calorico fornito dai carboidrati complessi, l'organismo è costretto a utilizzare i grassi di deposito e le proteine tissutali.

La durata dell'esercizio fisico, la sua intensità, il livello di allenamento e la quantità iniziale di carboidrati immagazzinati nel muscolo sotto forma di glicogeno, determinano il fabbisogno energetico dell'organismo dell'atleta.

Nella dieta dell'atleta, i carboidrati complessi devono costituire la maggior componente della dieta, in quanto le proteine sono necessarie esclusivamente per il rinnovo e l'accrescimento del tessuto muscolare.

Cereali integrali, legumi, frutta, frutta secca e semi, verdura costituiscono fonti eccellenti di carboidrati e proteine: un'alimentazione basata su una varietà di questi alimenti è facilmente in grado di fornire il substrato energetico e tutti gli aminoacidi essenziali richiesti dall'organismo dell'atleta.

Considerato che un elevato apporto di carboidrati, indispensabile per l'atleta, è più facilmente ottenibile con questo tipo di alimentazione, le diete vegetariane basate su una varietà di tutti i gruppi alimentari sopra citati, risultano del tutto adatte per l'attività sportiva - anche molto intensa - e sono addirittura consigliabili per chi pratica sport di resistenza.

In particolare la dieta 100% vegetale o vegan (che esclude ogni componente di origine animale) è la scelta migliore, perché consente di ottenere il giusto apporto proteico senza lo svantaggio di introdurre grassi animali.

Opuscolo: Alimentazione vegan nello sport

Un opuscolo disponibile in cartaceo e scaricabile gratuitamente in pdf, in cui vengono approfonditi alcuni aspetti dell’alimentazione vegana nello sportivo, mostrando come essa sia non solo adeguata, ma vantaggiosa.

Scegliere gli alimenti giusti ed introdurli al momento giusto può fare la differenza in termini di risultati sportivi, a parità di sedute ed ore di allenamento. Adottare un’alimentazione 100% vegetale può essere una scelta vincente per chi pratica sport ad ogni livello: questo tipo di alimentazione, basata su cereali integrali, legumi, frutta e verdura in abbondanza, frutta secca e disidratata, risulta essere "nutrient dense" ovvero ricca di nutrienti fondamentali per l’organismo umano.

Letture di approfondimento

Atleti e sportivi vegetariani

Se non bastassero le notizie teoriche sopra citate, ecco raccolti degli esempi di atleti a vari livelli (campioni famosi nel mondo, campioni nazionali o locali, istruttori, professionisti, agonisti dilettanti e semplici amatori) che seguono una dieta latto-ovo-vegetariana o vegana da più o meno tempo. E' evidente come non solo questi atleti non siano svantaggiati dalla loro scelta, ma spesso le loro performance ne risultino potenziate.